Crea il tuo carrello sano: frutta e verdura

Tempo di lettura: 2 minuti

26 Settembre 2018

Cerca anche nelle categorie:

La spesa

Poche persone oggi riescono ad essere autosufficienti nella produzione di cibo. La società rispetto al passato è cambiata. Non si riesce più ad avere un proprio orto per mancanza di tempo, di terreno o di aria pulita.

Crea il tuo carrello sano frutta e verdura

Ci allontaniamo sempre di più dalla natura, infatti il cibo ormai lo vediamo soltanto negli scaffali di un supermercato.

Crea il tuo carrello sano frutta e verdura

Quello che vediamo non è soltanto un abbondante raccolto, ma è anche frutto di strategie studiate ad hoc per il consumatore, quindi vale la pena imparare a gestire anche questo.

Frutta e Verdura

All’entrata di ogni supermercato potete notare il reparto orto-frutta.

Crea il tuo carrello sano frutta e verdura

Chissà perché lo mettono subito all’inizio, forse per dare l’idea di spesa sana o per avere la soddisfazione di scegliere liberamente con le tue mani all’interno del guanto di plastica.

Crea il tuo carrello sano frutta e verdura

Prova a pensare, è proprio quì che solitamente trovi il traffico maggiore, forse perché bisogna pesare tutto.

Crea il tuo carrello sano frutta e verdura

Il consiglio quindi è quello di comprare la frutta e la verdura da piccole aziende produttrici di fiducia oppure di scegliere un posto che vende soltanto frutta e verdura di qualità. Se invece, non hai scelta e decidi di comprala al supermercato, dai prima un’occhiata alla frutta e verdura di stagione, fai una lista ordinata e una volta al supermercato compra solo ciò che ti serve.

Crea il tuo carrello sano frutta e verdura

Cerca di variare la verdura in base ai colori, ai sapori e ai valori nutrizionali. Non aver paura di sperimentare verdure diverse da zucchine, carote e pomodori. Se fai la spesa settimanale assicurati di avere abbastanza verdura per tutti i pasti e abbastanza frutta per gli spuntini. Per fare un calcolo rapido i pasti principali in cui serve la verdura sono 14, ad ogni pasto mangerai mediamente 100-150 grammi di verdura. Per la frutta invece ragioniamo nel seguente modo: 2 porzioni al giorno di circa 150 grammi moltiplicati per 7 giorni. Ti conviene fare un menù settimanale decidendo la frutta e la verdura che vuoi mangiare tutti i giorni. Se migliori la tua organizzazione sicuramente mangerai in maniera più intelligente.

Non perderti il prossimo articolo che ti aiuterà a scegliere meglio le farine e i derivati.

Se ti è piaciuto l’articolo, condividilo.

Questi Articoli sono pensati per te

Impara dove sbagli! Il metodo delle Shift Habits

Ogni giorno della nostra vita prendiamo decisioni, compiamo delle azioni che cambiano anche di poco il corso della nostra vita. Quando vengono reiterate nel tempo le chiamiamo abitudini. Non voglio parlarti di cosa è bene e cosa è male perché lo sai benissimo. Devo dirti io che fumare fa male? Però spesso nel corso della […]

Non saltare i pasti

Lo stile di vita frenetico influisce sempre di più sulle nostre abitudini alimentari. Le persone sono talmente assorbite da impegni e lavoro che a volte si dimenticano di mangiare. Alcuni pazienti sostengono addirittura che mangiare è una perdita di tempo! Altri mangiano talmente veloce che non riescono a percepire nemmeno il gusto del cibo, figuriamoci […]

Come mangiare sano lavorando da casa

Quando casa diventa il tuo ufficio In questo momento per diverse persone l’ufficio è la propria casa. Dal punto di vista alimentare può essere difficile mantenere il controllo! Proprio grazie alla disponibilità immediata di cibo, c’è il rischio di ritrovarsi a mangiare in continuazione! Lavorando da casa si perdono i ritmi, si saltano i pasti, […]

6 consigli per iniziare in forma il nuovo anno

Spero che questo periodo di festività ti sia servito per rilassarti e per goderti del buon cibo a tavola con i propri cari senza preoccuparti troppo delle calorie e del peso! Tuttavia potresti sentirti un pochino appesantito e aver voglia di riprendere a mangiare in maniera più pulita e sana. Voglio aiutarti a farlo in […]