Come combattere i radicali liberi attraverso una corretta nutrizione

Tempo di lettura: 2 minuti

22 Maggio 2020

Cerca anche nelle categorie:

Stress ossidativo e radicali liberi

I radicali liberi di interesse per la patologia umana sono quelli dell’ossigeno chiamati ROS (Reactive Oxigen Species). Stiamo parlando dell’anione superossido (O2-), del radicale idrossile (•OH) e del peridrossile (ROO•). Chimicamente parlando si tratta di molecole molto instabili, poiché gli elettroni spaiati tendono ad accoppiarsi per raggiungere l’equilibrio energetico. Se vengono a contatto con altre molecole reagiscono fortemente alterando la struttura chimica. Un radicale libero quindi è una sostanza capace di estendere e propagare il danno mediante una reazione a catena amplificandosi senza controllo.

Come combattere i radicali liberi attraverso una corretta nutrizione

Quando i radicali liberi vengono formati all’interno del nostro corpo hanno come bersaglio le cellule che costituiscono i nostri tessuti. L’organismo umano di solito si difende grazie a un proprio sistema antiossidante costituito da diversi antiossidanti. Se questi radicali liberi formati eccedono la capacità di neutralizzazione da parte dei sistemi antiossidanti prevale lo stress ossidativo, portando a diversi danni a livello della struttura cellulare e predisponendo il corpo a diverse patologie legate allo stress ossidativo.

Perché si formano i radicali liberi?

La produzione di radicali liberi fa parte dei meccanismi fisiologici, coinvolti nella regolazione dell’espressione genica e nel sistema delle difese da patogeni. I radicali liberi diventano dannosi per i tessuti se vengono prodotti in eccesso!

Una maggiore produzione può essere dovuta a un’estrema attività fisica, all’inquinamento o all’utilizzo di sostanze farmacologiche. Un eccesso di questi radicali liberi è tossico per l’organismo e causa l’invecchiamento e la morte delle cellule.

Come possiamo combattere i radicali liberi?

Avere una dieta ricca di antiossidanti aiuta a combattere l’accumulo di radicali liberi.

Come combattere i radicali liberi attraverso una corretta nutrizione

Diversi cibi di origine vegetale grazie ai polifenoli presentano un’attività antiossidante. Tra i cibi con una maggiore capacità antiossidante troviamo: cacao, tè verde, tè nero, uva, frutti di bosco, fragole, cavoli, spinaci, barbabietole, timo, salvia, origano, rosmarino, salvia, curcuma. In generale avere un’alimentazione a base vegetale e ricca di frutta e verdura aiuta a contrastare l’accumulo dei radicali liberi e quindi a prevenire tutte le patologie legate allo stress ossidativo.

Vuoi iniziare un percorso nutrizionale?

Possiamo farlo insieme in modo semplice raggiungendo gli obiettivi.

La tua biologa nutrizionista a Taino in provincia di Varese

Questi Articoli sono pensati per te

Come organizzare i pasti della settimana

Non organizzare i pasti settimanali in cucina può essere la causa principale di uno scorretto stile alimentare. Per questo motivo è importante essere organizzati a partire dalla spesa. Se ogni volta che abbiamo fame, andassimo al supermercato il rischio di portare a casa più cibo del necessario sarebbe molto alto. Per organizzarci al meglio dobbiamo […]

Gestire il fallimento è la chiave del successo

Per raggiungere ogni obiettivo devi saper gestire il fallimento. Quando ti fissi un traguardo sai bene cosa vuoi raggiungere e se sei davvero organizzato saprai benissimo come raggiungerlo ma non contempliamo mai la possibilità di sbagliare. Questo perché siamo portati a pensare che la strada sia dritta fino all’arrivo. Ti sbagli di grosso. Oggi ti […]

Nutrition Mindset: come cambiare alimentazione

Se sei qui il tuo cambiamento è già iniziato ma per cambiare alimentazione voglio farti una premessa importante. Prima di iniziare un percorso nutrizionale voglio che tu parta con il giusto atteggiamento! Solitamente dopo essermi presentata e aver accolto la persona in studio sorrido e chiedo “come posso aiutare?” Spesso e volentieri ricevo una risposta […]

Il diario alimentare serve davvero?

Quante volte hai sentito parlare del “diario alimentare”? E’ una lista di tutti i cibi che hai mangiato in un determinato periodo. Ma serve davvero? Vediamo nel dettaglio come funziona! La tua nutrizionista ti avrà chiesto di fare 5 giorni di diario alimentare per tenere traccia di tutti i cibi che mangi nei giorni prima […]