Come aiutare gli adolescenti a migliorare il rapporto con il cibo

Tempo di lettura: 3 minuti

11 Gennaio 2018

Cerca anche nelle categorie:

L’adolescenza è una fase di sviluppo che coincide con un cambiamento psicologico, fisiologico e cognitivo. Termina con la trasformazione del bambino in un giovane adulto. Durante questo periodo possono emergere dei conflitti tra genitori e figli, che spesso si ripercuotono anche nel comportamento alimentare. Bisogna quindi cercare di capire cosa succede all’interno del loro corpo e della loro mente per agire correttamente.

Come aiutare gli adolescenti a migliorare il rapporto con il cibo

Cambiamento psicologico

L’adolescenza è caratterizzata da un comportamento irrazionale. La pubertà coincide un periodo di rapida crescita, che porta i ragazzi ad avere una mente immatura all’interno di un corpo maturo. La maturazione fisica li fa sentire adulti e si sentono in diritto di  pretendere una certa autonomia e libertà.  Per questo finiscono per fare delle scelte alimentari inadeguate. In questo modo si sentono diversi dagli altri e soprattutto per la prima volta hanno il potere di poter decidere da soli. In questo caso il cibo può essere usato come mezzo per esercitare l’autonomia.

Come aiutare gli adolescenti a migliorare il rapporto con il cibo

I cibi preferiti

Le scelte alimentari sono basate sul gusto, sul costo, sulla disponibilità e soprattutto devono essere simili alle scelte degli amici per essere accettati dal gruppo. In questa fase della loro vita non importa mangiare sano per stare bene. La soddisfazione sta nella ricompensa immediata e non a lungo termine. Per fare un esempio pratico: se scelgo di mangiare al fast food mi costa meno, ha un gusto buono, è pronto in pochi minuti e anche io come i miei amici posso dire che ho assaggiato il nuovo hamburgher appena uscito.

Come proporre il cibo sano

Dire: ‘mangia la verdura che ti fa bene’ a un adolescente è abbastanza inutile. Loro sono giovani, in forma, stanno sempre bene quindi perché mai dovrebbero preoccuparsi della loro salute? E allora chiediamoci di che cosa si preoccupa un adolescente. Al primo posto è il loro aspetto fisico.

Come aiutare gli adolescenti a migliorare il rapporto con il cibo

Acne

Un problema frequente è l’acne, che da sempre costituisce una preoccupazione nei giovani. In molti casi porta all’isolamento e aumenta l’ansia. Spiegare a loro quali sono gli alimenti che accentuano il problema dell’acne li  aiuta a migliorare la loro dieta. Sicuramente ci tengono ad avere una pelle bella. In questo caso va spiegato pazientemente che ridurre il consumo di zuccheri (merendine, cioccolato, bibite zuccherate), di grassi saturi (cibo dei fast food) e aumentare il consumo di cibi integrali, frutta, verdura, e cibi ricchi di omega 3 (pesce, frutta secca, olio evo) aiuta ad avere una pelle più bella.

Come aiutare gli adolescenti a migliorare il rapporto con il cibo

Capelli

Un altro esempio simile, soprattutto nelle ragazze sono i capelli. Spiegare che un corretto consumo di proteine aiuta ad avere i capelli belli li rende più motivate a introdurre dei cibi proteici nella loro alimentazione.

Come aiutare gli adolescenti a migliorare il rapporto con il cibo

Vittime di modelli

Spesso i giovani sono vittime di ideali da seguire. La forma fisica è un argomento a cui tengono molto. Per evitare i disturbi del comportamento alimentare è meglio spiegare a loro fin da subito come rimanere in ottima forma fisica senza dover fare delle scelte estreme. Attraverso un’educazione alimentare è necessario fare capire che non devono ridurre la quantità di cibo, ma bisogna scegliere la qualità giusta e aumentare il dispendio energetico giornaliero attraverso l’attività fisica. Aumentare le loro conoscenze sulla corretta nutrizione aiuta a sensibilizzarli e a renderli più consapevoli. Questo migliora il loro modo di pensare, di scegliere e previene un rapporto anomalo con il cibo.

L’aspetto fisico è molto importante per l’adolescente. Noi dobbiamo aiutarli ad avere un ottimo aspetto fisico per permettere una crescita sana e un corretto sviluppo psico-fisico.

Bisogna concentrarsi su tutto ciò che preoccupa gli adolescenti e non su ciò che preoccupa noi adulti.

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo.

 

 

Vuoi iniziare un percorso nutrizionale?

Possiamo farlo insieme in modo semplice raggiungendo gli obiettivi.

La tua biologa nutrizionista a Taino in provincia di Varese

Questi Articoli sono pensati per te

Nutrition Mindset: come cambiare alimentazione

Se sei qui il tuo cambiamento è già iniziato ma per cambiare alimentazione voglio farti una premessa importante. Prima di iniziare un percorso nutrizionale voglio che tu parta con il giusto atteggiamento! Solitamente dopo essermi presentata e aver accolto la persona in studio sorrido e chiedo “come posso aiutare?” Spesso e volentieri ricevo una risposta […]

Il diario alimentare serve davvero?

Quante volte hai sentito parlare del “diario alimentare”? E’ una lista di tutti i cibi che hai mangiato in un determinato periodo. Ma serve davvero? Vediamo nel dettaglio come funziona! La tua nutrizionista ti avrà chiesto di fare 5 giorni di diario alimentare per tenere traccia di tutti i cibi che mangi nei giorni prima […]

Crea la tua routine mattutina perfetta

Tutti abbiamo creato una routine mattutina ma spesso non lo sappiamo e non le diamo abbastanza importanza. Ogni giorno ti svegli e hai degli automatismi scelti o inconsci che ripeti tutte le mattine. Ottimizzi il tuo tempo o fai solo tutto più in fretta? Creare una routine mattutina perfetta è più facile di quanto pensi. […]

Impara dove sbagli! Il metodo delle Shift Habits

Ogni giorno della nostra vita prendiamo decisioni, compiamo delle azioni che cambiano anche di poco il corso della nostra vita. Quando vengono reiterate nel tempo le chiamiamo abitudini. Non voglio parlarti di cosa è bene e cosa è male perché lo sai benissimo. Devo dirti io che fumare fa male? Però spesso nel corso della […]