Crea il tuo carrello sano: come scegliere lo yogurt

Tempo di lettura: 2 minuti

13 Novembre 2018

Cerca anche nelle categorie:

Chi sceglie lo yogurt a colazione alzi la mano!

Io tutte le mattine

Yogurt intero o Yogurt greco con frutta fresca e frutta secca.

Sicuramente non è l’unica colazione sana ma è la mia preferita e mi permette di arrivare allo spuntino di metà mattina senza avere fame.

Benefici

Secondo diversi studi lo yogurt è un alimento sano, in grado di promuovere la salute e il benessere intestinale, svolgendo così un ruolo importante anche nella nutrizione clinica.

Bisogna ricordarsi che per continuare a mantenere un microbiota sano non basta consumare solo lo yogurt, ma servono anche le fibre e soprattutto uno stile alimentare corretto.

Crea il tuo carrello sano come scegliere uno lo yogurt

Nell’alimentazione quotidiana, lo yogurt può essere utilizzato a colazione oppure negli spuntini. 

Ha un forte potere saziante e utilizzato tra un pasto e l’altro hai un migliore controllo della fame.

Quante volte arrivi a pranzo o cena con una fame super?

Grazie alla presenza di frutto-oligosaccaridi (FOS) e galatto-oligosaccaridi (GOS) può contribuire a migliorare l’alvo in soggetti con problemi di stitichezza.

Un consumo frequente quotidiano apporta benefici sia ad adulti che ai ragazzi in età evolutiva in termini di mantenimento del peso nella norma, ridotto rischio cardiovascolare, migliore profilo lipidico e insulinemico.

Inoltre risulta una buona fonte di vitamine del gruppo B e aiuta a soddisfare il fabbisogno di calcio. 

Attenzione che non tutti gli yogurt sono uguali!

Impariamo a conoscere come scegliere lo yogurt giusto.

7 regole per portare a casa uno yogurt sano

Crea il tuo carrello sano come scegliere lo yogurt

  • guarda la composizione: deve contenere latte e fermenti lattici
  • attenzione allo zucchero aggiunto: i carboidrati totali non devono superare 4-5 g su 100 g di prodotto
  • meglio bianco e non con altre aggiunte: si consiglia di aggiungere a parte miele, cacao amaro, frutta fresca o secca
  • attenzione, non concentrarti solo sui grassi: meglio uno yogurt intero piuttosto che uno alla frutta “magro”
  • guarda le proteine: quello greco risulta più concentrato e contribuisce ad avere maggiore sazietà
  • se scegli uno yogurt vegetale (es. di soia) guarda sempre se c’è zucchero aggiunto
  • se sei intollerante al lattosio, puoi scegliere uno yogurt con lattosio predigerito oppure quello greco che risulta meno ricco di lattosio

Ora che sai come scegliere il tuo yogurt puoi imparare come riempiere il carrello con tutti gli altri prodotti sani.

Vuoi iniziare un percorso nutrizionale?

Possiamo farlo insieme in modo semplice raggiungendo gli obiettivi.

La tua biologa nutrizionista a Taino in provincia di Varese

Questi Articoli sono pensati per te

Come organizzare i pasti della settimana

La mancata organizzazione in cucina può essere la causa principale di uno scorretto stile alimentare. Per questo motivo è importante organizzare i pasti della settimana a partire dalla spesa. Se ogni volta che abbiamo fame, andassimo al supermercato il rischio di portare a casa più cibo del necessario sarebbe molto alto. Per organizzarci al meglio […]

Crea il tuo carrello sano: latte e bevande vegetali

Lo so anche tu hai dei dolci ricordi legati al latte. Penso che tutti abbiamo mangiato latte e cereali da piccoli Poi si cresce e si abbandonano alcune abitudini sostituendole con altre Il Latte Un po’ di anni fa se sentivi la parola “latte” pensavi subito a quel liquido bianco prodotto dalle mucche o dalle […]

Crea il tuo carrello sano: cereali e derivati

Cerali e pseudocereali Intendiamo tutti i frutti e i semi ricchi di amido, che sono alla base della dieta mediterranea. Comprendono: grano, mais, riso, segale, grano saraceno, sorgo, farro, orzo, miglio, amaranto, quinoa, avena etc. Ormai grazie alla globalizzazione hai una maggiore conoscenza anche di cereali che arrivano dall’altra parte del mondo. Tutti questi cereali […]

Crea il tuo carrello sano: frutta e verdura

La spesa Poche persone oggi riescono ad essere autosufficienti nella produzione di cibo. La nostra vita è cambiata Non si riesce più ad avere un proprio orto per mancanza di tempo, di terreno o di aria pulita. Ti allontani sempre di più dalla natura, infatti il cibo ormai lo vedi soltanto negli scaffali di un […]